IL GIORNALE DELLA LOMBARDIA INDIPENDENTE

ilgiornaledellalombardia@gmail.com

Roma è sicuramente ladrona, ma la Milano pro italia di Roberto Maroni non scherza!

di CLAUDIO BIZZOZERO ( Sindaco di Cantù-Como)

Cantù ( Como) Lombardia

Cantù ( Como)
Lombardia

 

Se qualcuno cerca un sindaco veramente civico e veramente (ma veramente) incazzato coi partiti (tutti, vecchi e nuovi), con Roma e con la Padanissima Regione Lombardia, venga a farsi un giro a Cantù. Vorrei spiegarvi il perché di tanta (ma tanta!) incazzatura. Ieri (mercoledì 17 luglio) sono stato a Milano, su invito del Presidente Maroni, per assistere alla presentazione (in realtà una farsa preconfezionata) dell’Accordo fra Regione Lombardia, ANCI Lombardia e Unione Province Lombarde, relativo al c.d. patto di stabilità territoriale 2013.

In buona sostanza Regione Lombardia ha comunicato ai Sindaci quale sarà l’aiuto finanziario che darà ai diversi Comuni lombardi per “aiutarli” a rispettare il patto di stabilità (ossia le condizioni capestro poste dallo stato ai comuni). Un nutrito gruppo di sindaci leghisti (con tanto di cravatta verde al collo) si è profuso in sperticati complimenti rivolti al presidente Maroni. Personalmente ho criticato le scelte di Regione Lombardia, la qual cosa mi ha fatto guadagnare i fischi di vari sindaci leghisti. Qui di seguito riporto i dati che ci sono stati comunicati. GIUDICATE VOI!

Lo scorso anno l’aiuto che Cantù ricevette dalla Regione (allora guidata da Roberto Formigoni) fu di 866.706,28 euro. Quest’anno l’aiuto che riceveremo dalla Regione guidata da Roberto Maroni è di 238.816,00 euro. QUASI QUATTRO VOLTE MENO!!!!! Dovrei essere contento di questo e ringraziare il presidente Maroni come fanno i sindaci leghisti? Maroni sostiene che la riduzione è dovuta al fatto che quest’anno debbono aiutare anche i comuni piccoli (che fino all’anno scorso non dovevano rispettare il patto di stabilità) ed in più il comune di Milano. Io dico che se il numero di comuni da aiutare è aumentato, allora Regione Lombardia deve impegnarsi di più e mettere più soldi a disposizione (magari cominciando a risparmiare sui costi dei consiglieri regionali e delle infinite macchine blu regionali).

Tanto più che (E’ BENE RICORDARLO A CHI NON LO SAPESSE) la Regione incassa dalle tasse che impone a noi lombardi l’incredibile cifra di 18 MILIARDI 802 MILIONI 714 MILA EURO! Non dico che debba restituire ai comuni il 75% di questa iperbolica cifra (come Maroni ci aveva fatto credere in campagna elettorale) ma almeno il 10% ce lo vuol ridare o no? Il che vorrebbe dire 1 MILIARDO 880 MILIONI e rotti! Ossia 200 euro per ogni cittadino lombardo. E invece ce ne restituisce, per aiutarci a rispettare il patto capestro, 212.638.042,72 euro, ossia poco più di 20 euro per abitante, quasi 10 volte meno! in altri termini: ELEMOSINA!!! Ma la Lega non era contraria all’accattonaggio?

Ma chiediamoci: dove finisce il resto di questa montagna di più di 18 MILIARDI di euro? Nelle cene e nei codazzi di vassalli e portaborse che accompagnano il Presidente in ogni suo movimento? Oppure negli enormi costi di mantenimento del mega palazzo Regionale? O chissà in quale altro sperpero dei nostri soldi? Inoltre mi chiedo: come mai il mio comune (40.000 abitanti) riceve da Regione Lombardia 238.816,00 euro, mentre il comune di Corteno Golgi (2100 abitanti) ne riceve 561.306,04; il comune di Sonico (1300 abitanti) 677.206,40; il comune di San Pellegrino Terme (5000 abitanti) 600.000; il comune di Edolo 4.500 abitanti) 657.767,73; il comune di Basiano (3700 abitanti) 680.724,46; e il comune di Ponte di Legno (1800 abitanti) ne riceve (UDITE, UDITE!!!) 2.267.724,57???

Io, naturalmente, non ho niente contro questi comuni che fanno tanta fatica quante ne facciamo noi, però alla luce dei dati trovo i criteri di distribuzione quantomeno inadeguati allo scopo di distribuire equamente la somma stanziata. Dunque la domanda è semplice: non sarà che Regione Lombardia (presidente leghista Maroni, con tanto di cravatta verde persino nelle riunioni ufficiali ed istituzionali) insieme ad Anci Lombardia (presidente leghista Fontana) avranno forse toppato qualche criterio di distribuzione??? A questa domanda i leghisti rispondono coi fischi (e come potrebbe essere diversamente?). Io gradirei spiegazioni più razionali, che naturalmente non danno.

MORALE: Roma è certamente “ladrona” ma anche la Milano di Maroni non scherza!!!

Io non porto la cravatta di nessun colore, mi limito a difendere gli interessi della mia città e se questo mi procura i fischi dei sindaci leghisti poco mi importa. A me basta che ad applaudirmi siano i miei concittadini. Io non ho un partito da difendere, devo solo difendere la mia città! Sono quindi disposto a fare i complimenti a chiunque faccia l’interesse del mio comune ma in questo caso Maroni non l’ha fatto e a dirlo non sono io ma i dati che Regione Lombardia ci ha comunicato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 18 luglio 2013 da .

Visite

  • 38,956 visite singole

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 61 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: