IL GIORNALE DELLA LOMBARDIA INDIPENDENTE

ilgiornaledellalombardia@gmail.com

Ecco il “Dizionari Lombard”, un dizionario per la lingua Lombarda.

scriver lombard

 

Fonte: http://www.labissa.com

di Marco Tamburelli ( docente di bilinguismo al Dipartimento di Linguistica dell’Università di Bangor, in Galles. Interessato a tutto quello che riguarda le lingue, e alla difesa dei diritti linguistici di tutti i popoli del mondo, ma soprattutto di quello lombardo)

http://dizionarilombard.eu.pn/

Dizionari.lombard è un passo importante per la rivitalizzazione linguistica della lingua lombarda, censita dall’UNESCO come lingua in pericolo d’estinzione già dal 1993. Il dizionario è nato come parte integrante del progetto scriver lombard (https://www.facebook.com/scriver.lombard) un’ortografia sviluppata per scrivere in modo parzialmente uniforme tutti i dialetti lombardi.

Come ogni lingua “dialettizzata”, e dunque denudata della sua storia sociolinguistica e per anni segregata a lingua principalmente parlata, il lombardo non ha un sistema ortografico standard. Il milanese classico, forse l’unico sistema lombardo con una certa tradizione storica, non si presta a tutte le varianti lombarde. Ha inoltre lo svantaggio di essere stato sviluppato in subordinazione al sistema toscano e non è quindi rispettoso della morfo-fonologia idiosincratica delle varianti lombarde. E’ per questi motivi che è nato il progetto scriver lombard.

Perché un dizionario lombardo?

La lessicografia lombarda ha una storia lunga e piuttosto prestigiosa che inizia solo un’anno dopo la nascita del primo dizionario monolingua inglese, ovvero nel 1605 con il Thesaurus proverbiorum (bergamasco) seguito quasi subito dal Varon Milanes (1606), e passa poi per il Vocabolario Bresciano (1759) e i vari dizionari del Melchiori (1817, varianti bresciane), del Monti (1845, varianti comasche), e del Peri (1847, varianti del cremonese), fino al monumentale “Cherubin” in cinque volumi (1839). Alcuni di questi dizionari (soprattutto il Cherubini) hanno dimostrato una coscienza linguistica che andava ben oltre l’atteggiamento “dialettale” e da “dizionario di città” a cui siamo abituati oggi, ma nessuno ha mai guardato alla lingua lombarda nel suo intero. Il Lessico Comparato pubblicato dal Centro Culture Lombarde di Busti Grandi/Busto Arsizio è stato un passo nella direzione giusta, ma fu redatto con una visione ancora “dialettologica” verso la lingua storica della Lombardia. Dizionari.lombard è nato anche per colmare questa lacuna: un dizionario per il lombardo come lingua regionale, seguendo la terminologia “lingua” lombarda nel senso internazionale del termine, come usato da enti di grande spessore quali UNESCO e ISO. Un dizionario che raggruppa le varianti storiche della Lombardia sotto il termine “tetto “ di lingua, e riporta vocaboli comuni a tutta la Lombardia usando un sistema ortografico che permette di rendere in modo parzialmente uniforme tutti i dialetti lombardi.

Perché una koiné ortografica lombarda?

I vantaggi di un sistema ortografico koiné sono molti. Per esempio, è simile alle ortografie delle lingue di recente normazione: occitano, catalano, gallese, ladino; è radicato nella tradizione letteraria lombarda più antica, cioè quella medievale di Bonvesin de la Riva e Uguccione da Lodi. Ma il suo punto di forza principale è il suo potenziale per la pianificazione linguistica. Grazie a questa ortografia, una persona che parla un qualsiasi dialetto lombardo ha la possibilità di scrivere un testo comunicativamente importante, di interesse sovraprovinciale, comprensibile a tutti gli altri lombardofoni, e senza dover pensare in un dialetto che non sia il suo. Le esperienze internazionali come quella di catalano, galiziano e gallese ci insegnano che questi sono i passi principali e necessari per la rivitalizzazione linguistica di una lingua regionale formata da varietà locali. In un mondo dove la presenza scritta e quindi anche l’editoria sono alla base della vitalità linguistica, possedere un sistema ortografico sovraprovinciale è indispensabile per crescere come lingua moderna, e per incrementare la funzionalità sociale del lombardo orale e scritto.

http://dizionarilombard.eu.pn/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 29 maggio 2013 da .

Visite

  • 39,328 visite singole

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 61 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: