IL GIORNALE DELLA LOMBARDIA INDIPENDENTE

ilgiornaledellalombardia@gmail.com

FRONTE LOMBARDO: Lombardia nostra-Autonomia e Federalismo

Riceviamo e pubblichiamo:

FRONTE  LOMBARDO-LOMBARDIA NOSTRA AUTONOMIA E FEDERALISMO/Movimento delle Comunità Lombarde fondato nel 1994

Nel 1995 abbiamo registrato lo Statuto, che è stato presentato a Formigoni che ne ha apprezzato il contenuto, ma nulla più,ed i partiti Lega Nord e PDL ne hanno estratto le formule che oggi propongono come macroregioni, alle quali noi non crediamo, ci vuole l’autodemocrazia di un popolo nella sua terra e nei suoi costumi, nelle sue qualità di vita sociale e politica.

00 lombardia

Statuto Speciale per la Lombardia-Le ragioni di una vera autodemocrazia

Un popolo generoso. Un popolo a lungo mortificato,illuso,raggirato da promesse di autonomia e autogoverno.Un popolo ferito nei suoi ideali,disilluso nelle sue aspirazioni.Questo è l’attuale popolo lombardo.Difficile risvegliarne l’anelito di libertà. Difficile avviare un sentimento di fiducia per un domani politico ed economico più sereno. Un compito arduo che noi ci siamo impegnati a svolgere!

Lombardia Nostra Autonomia vive per questo dal 1994. La nostra militanza politica da 17 anni tenta da anni di risvegliarvi  dal torpore e dalla sudditanza all’egemonia partitica,opportunista e scialacquatrice delle nostre risorse finanziarie.Occorre oggi più che mai fare un bagno di concretezza e operatività, fondamentale per creare le basi di una futura autonomia.Autonomia che abbiamo il diritto e anche il dovere di chiedere ed ottenere per raggiungere la metà del vero federalismo, partendo dal principio di sussidiarietà.

Noi vogliamo che la Lombardia sia una regione a Statuto Speciale , con piena autonomia fiscale e legislativa, con un potere economico determinato.Una politica autonomista potrà prevalere sulle abitudini centraliste solo se la capacità di autoriforma della regione e le riforme istituzionali troveranno una adeguata spinta da parte dei cittadini lombardi.La repubblica parlamentare partitica sembra ormai al capolinea.Pertanto sarà diffide risolvere il delicato rapporto tra centralismo legislativa e amministrativo dello stato e policentrismo sociale e culturale che da sempre caratterizza iol nostro Paese.

Dagli ultimI 60 anni il centralismo governativo non ha saputo darci nè efficienza, né trasparenza.

Per riconciliare i cittadini con la funzione pubblica occorre ottenere maggiori competenze accompagnata da una autonomia finanziaria della regione lombarda.

La Lombardia ha questa possibilità, apportando una modifica all’art.116 della Costituzione essa può diventare regione a Statuto Speciale.

Sarebbe il primo passo anche  provocatorio verso un vero stato federale.

Lombardia Nostra per l’Autonomia fondatrice, studiò e realizzò il testo riguardante la regione autonoma della Lombardia a Statuto Speciale nel 1995,che venne registrato e depositato agli Atti Pubblici il 5 Aprile 1995 a disposizione di chiunque lo richieda presso di noi.

Eccone i punti più significativi:

–         Allargamento delle competenze regionali tramite l’inserimento della potestà legislativa.

–         Fisco i nove decimi dei tributi vanno distribuiti alla regione, La rimanente parte va attribuita allo Stato per le proprie funzioni e la costituzione di un Fondo di solidarietà verso le regioni povere.

–         Gestione manageriale e autonoma di tutte le strutture socio-sanitarie pubbliche della regione.

–         Gestione del Fondo pensionistico regionale separato dalla gestione INPS.

–         Prevenzione e repressione della delinquenza da attuarsi mediante costituzione di un unico corpo di polizia regionale.

–         Una parte consistente del demanio pubblico passi alla regione Lombardia.

–         Gestione autonoma della scuola in tutti i suoi gradi di istruzione.

Presto verrà organizzata dal  Movimento delle Comunità Lombarde una raccolta di firme in tutta la regione per una petizione popolare.

Vogliamo arrivare a un referendum consultivo per ottenere lo Statuto Speciale per la Lombardia.

I cittadini che volontariamente vorranno  contribuire a diffondere il messaggio autonomista e raccogliere le firme di adesione, faranno parte dei costituendi comitati promotori e sostenitori lombardi.

Inoltre Fronte Lombardo  dichiara che se lo Stato non ci riconoscerà il nostro diritto chiederà l’autodeterminazione all’assemblea generale delle Nazioni Unite o al Parlamento Europeo da esse delegato alfine di averne  la legittimazione.

Nel contempo siamo pronti  a creare un fronte comune con i  Movimenti autonomisti d’Italia, per ottenere  un vero Stato Federale Italiano.

FRONTE LOMBARDO   LOMBARDIA NOSTRA AUTONOMIA  

Fondatore e Segretario Politico    Enrico F. Ricci

Tel: 349-2212039 – Email:lombardiautonomia@gmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 marzo 2013 da .

Visite

  • 38,911 visite singole

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 61 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: