IL GIORNALE DELLA LOMBARDIA INDIPENDENTE

ilgiornaledellalombardia@gmail.com

L’Associazione “DIRITTO DI VOTO” compie un anno.

DIRITTO DI VOTO logo

di CARLO LOTTIERI

Per noi di Diritto di Voto queste sono ore di sospensione: dopo una campagna elettorale appassionante, certo non priva di colpi di scena, e in attesa di risultati che speriamo ricchi di soddisfazioni. Ma come mi ha ricordato l’amico Mario Zanardini, che più di tutti ha avuto la determinazione a far nascere l’associazione Diritto di Voto, tra non molto ci sarà pure il primo compleanno di questa associazione politica che, il 29 febbraio 2012, debuttò con l’obiettivo – nel giorno che (quasi) non c’è – di fare tutto il possibile per fare venire alla luce qualcosa che (ancora) non c’è: quell’Europa in cui la Lombardia sia la Lombardia, la Catalogna sia la Catalogna, il Veneto sia il Veneto, e via dicendo.
Dopo un anno di lavoro, il nostro bilancio può solo essere positivo. Grazie a questo blog, su cui sono apparsi circa quattro post a settimana (per la precisione, si tratta di 212 interventi), abbiamo animato un’ampia discussione sui principi dell’indipendenza e della libertà, spaziando dai Paesi Baschi al Tirolo, dalla Svizzera all’America, ma anche affrontando temi come la fiscalità, il diritto, la rappresentanza. Abbiamo fatto incontri e organizzato convegni e riunioni, fino a promuovere negli ultimi giorni quel Manifesto per la libertà del Veneto che è stato sottoscritto da eminenti studiosi di ogni parte del mondo e che in pochi giorni ha già superato le 300 adesioni.
Nelle ultime settimane, come chi frequenta il sito sa bene, ci siamo impegnati al massimo nella campagna elettorale di Marco Bassani, già allievo di Gianfranco Miglio e ora candidato indipendente nelle liste di FARE per Fermare il Declino con il sostegno dell’Unione Padana. Ma soprattutto artefice di un’iniziativa politica centrata sul tema del residuo fiscale (la “rapina” subita dalla  Lombardia) e sul diritto di ogni comunità a decidere in merito al proprio futuro.
È stata una bella avventura: quale che possa essere il risultato. Marco si è gettato con coraggio e ha evidenziato a più riprese le sue qualità intellettuali e morali, oltre che i suoi più profondi convincimenti. Ha firmato il pledge anti-tasse e anti-spesa del Tea Party, ha sottoscritto il manifesto programmatico di Pro Lombardia Indipendenza, si è schierato contro il previsto aumento dell’aliquota contributiva a carico delle partite IVA iscritte alla gestione separata dell’Inps, ha riscosso una calorosa accoglienza al convegno di Bologna in difesa del Contante Libero.
E’ stato quasi quotidianamente presente sul quotidiano “L’Indipendenza”, ma ha pure pubblicato articoli e/o interviste su “Linkiesta”, su “L’Intraprendente” (qui e qui), su “Il Sussidiario”, sul sito di “Vita”; e poi ha ricevuto il sostegno di molti studiosi e blog dell’area indipendentista, liberale, libertaria e anti-statalista. Ha incontrato persone, organizzato un convegno su Miglio, partecipato a trasmissioni televisive.
In maniera molto spontanea e all’insegna di unforte consonanza politica ed umana, grazie al Comitato si è costruita una vera intesa che ha visto anche noi di Diritto di Voto giocare la nostra parte. Abbiamo trovato o anche ritrovato numerosi amici, sperimentando una volta di più che ogni buona battaglia troverà sempre detrattori e avversari. C’è chi non capisce e c’è pure chi non vuole o non riesce capire. Ma questo non è importante, perché comunque noi di Diritto di Voto siamo fieri di quello abbiamo fatto e sapremo procedere lungo la nostra strada, continuando a impegnarci nelle battaglie indipendentiste che ci stanno tanto a cuore.
La giornata di mercoledì ci fornirà un verdetto, ma sappiamo – qualunque esso sia – che questo primo anno di Diritto di Voto avrà comunque prodotto molto più di quanto sognassimo quando siamo partiti. Soprattutto siamo consapevoli di avere tanti amici e pure tanti alleati naturali, che magari neppure conosciamo. Da Torino a Treviso, ma anche in mille altri posti piccoli o grandi, in varie parti d’Italia e d’Europa c’è chi è di fatto al nostro fianco e facilita la nostra azione.
Siamo poi coscienti che se abbiamo ottenuto qualche risultato (ed è così), è perché abbiamo individuato principi molto netti – la libertà individuale, l’indipendenza delle comunità – e al tempo stesso abbiamo saputo calarli nel concreto di una politica che esige realismo, disponibilità al dialogo, immaginazione, insieme alla capacità di realizzare alleanze e costruire ponti.
La candidatura di Marco Bassani è nata e cresciuta grazie all’aiuto di numerose persone, di tanti gruppi, di molta fatica e di un grande impegno. Siamo comunque sulla buona strada e faremo del nostro meglio per percorrerla fino in fondo.

www.dirittodivoto.org

http://www.facebook.com/groups/241579505926565/

 

 

 

DIRITTO DI VOTO logo
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 febbraio 2013 da .

Visite

  • 38,925 visite singole

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 61 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: