IL GIORNALE DELLA LOMBARDIA INDIPENDENTE

ilgiornaledellalombardia@gmail.com

UNO SQUALLIDO NATALE………GRAZIE ANCHE PER QUESTO, ITALIA….

Occorre una premessa: abito in un piccolo centro della Brianza, un paesotto come tanti altri della nostra zona, composto da piccoli condomini, villette e soprattutto casette con annessa piccola struttura artigianale o industriale. Un paese insomma che ha conosciuto il benessere negli anni passati portato dallo sviluppo economico e dalla fantasia imprenditoriale di molti suoi abitanti.
Oggi ho fatto qualche giretto a piedi sotto la pioggia con il mio cane e nella tranquillità della giornata mi sono reso conto di quanto squallido apparisse questo Natale: quasi nessuna luminaria sulle case, quasi nessun addobbo sulle villette, insomma nulla di tutto quanto eravamo abituati a vedere negli anni scorsi. Solo grigiore e malinconia………… e allora ho fatto una veloce riflessione: a chi dovevamo dire grazie di tutto ciò?
Ma all’Italia, ovviamente, con i suoi politicanti da strapazzo, i suoi cinici tecnici, le sue manovre finanziarie e fiscali di carattere coloniale, le sue IMU e le sue Equitalia…. ecco a tutto questo dobbiamo se le nostre famiglie hanno persino perso la voglia di festeggiare il Natale, chiuse nelle loro case e preoccupate per le prossime bollette in scadenza, per le tredicesime non ricevute (ed anche per quelle non potute pagare con vergogna…..), per la mancanza di futuro per i figli che si unisce al buio del presente.
Grazie Italia, e grazie anche ai tanti collaborazionisti di casa nostra, quelli che prossimamente chiederanno il voto dei Lombardi perpetuando una tradizione fatta di promesse non mantenute e di prese in giro. E’ grazie anche a voi se i miei concittadini oggi sono depressi e confusi, ma non temete, ormai molti cominciano ad aprire gli occhi e a capire il macabro scherzo che avete loro giocato.
E’ da questo triste Natale che coloro che si impegnano per cambiare le cose in modo radicale nella nostra Terra Lombarda devono trarre spunto: mai più sconforto e delusione, ma sempre più determinazione a proseguire il cammino, senza lasciarsi abbindolare dalle lusinghe di chi ci vuole ancora schiavi di Roma o dai falsi profeti che vogliono solo lenire la loro ambizione e soddisfare la loro mania di protagonismo.
Proseguiamo il nostro duro lavoro, con modestia e perseveranza. Stiamo iniziando a raccogliere intorno a noi i consensi e le speranze di chi vuole la Libertà della nostra Lombardia, non buttiamo tutto al vento.

Alberto Schiatti
ProLombardia Indipendenza

pro lombardia piccolissimo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 26 dicembre 2012 da .

Visite

  • 39,328 visite singole

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 61 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: