IL GIORNALE DELLA LOMBARDIA INDIPENDENTE

ilgiornaledellalombardia@gmail.com

Perchè non allearsi ed andare da soli……… di Luca Marini

Vorrei ricordarvi de il perché non bisogna allearsi ed andare da soli.

Infatti l’ultimo atto del consiglio regionale è stato l’approvazione della legge elettorale, la legge 17/2012, con 75 Si e 1 NO.
Leggendo si arriva all’articolo 16 dov’è riportata la deroga alla legge nazionale del 17 febbraio 1968, n. 108 che impone la raccolta delle firme degli elettori per la presentazione delle liste.
Bene per evitare scandali, visto il periodo attuale, e dotati di scarsa lungimiranza politica, i leghisti italici hanno fatto passare tale legge che legalizza un privilegio assai strano , dato le firme del listino del siur Furmigu.
Che hanno fatto? Hanno seguito il rispetto del “tutti uguali” o che?
Ma no, si sono assolti dal compito di andare dai cittadini a raccogliere le firme.
Se la cosa poteva avere un senso nei partiti italici ormai al collasso, di certo non me la aspettavo da un movimento che profetizza ed professa, coerenza ed onestà politica.

Invece ,credo mal consigliati gli italici leghisti, hanno fatto passare ciò che non dovevano far passare.
Si sono assolti dal dovere o compito di raccogliere le firme , votando che i gruppi politici già presenti in consiglio, non dovono raccogliere le firme, mentre gli altri si.
Questa decisione ,che và contro il sentimento Leghista, che và contro la lealtà politica, che và contro la logica degli aiuti alla casta, facendo cadere la maschera ,che nella fretta di preservare le posizioni di potere , tutti gli italiani infiltrati in lega si sono uniti alla feccia italica ed hanno calpestato le più elementari regole di democrazia partecipativa.
E’ cioè la garanzia di uguale trattamento difronte alla legge.
Ma peccato, questa volta hanno ,non solo sbagliato, non solo hanno fatto un operazione contro il buonsenso politicamente parlando.
Ma hanno contravvenuto a quanto vige nella vostra anomalia geografica, la quale ha ratificato quanto segue nel documento nell’incontro di Copenaghen CSCE 1990
al paragrafo 7.6 si legge:

— “respect the right of individuals and groups to establish, in full freedom, their own political parties or other political organizations and provide such political parties and organizations with the necessary legal guarantees to enable them to compete with each other on a basis of equal treatment before the law and by the authorities;”

Bravi ,un altro segno che la lega non è più immune dal malaffare di tipico stampo italiota.

Di pulizia c’è né ancora da fare , fuori gli italiani dalla lega, se si vuole raggiungere l’articolo 1 dello statuto, altrimenti saranno solo parole , le ennesime , gettate nell’agone italico per frenare l’indipendenza della regione padano alpina.

di Luca Marini-Brescia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 5 novembre 2012 da .

Visite

  • 38,926 visite singole

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 61 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: