IL GIORNALE DELLA LOMBARDIA INDIPENDENTE

ilgiornaledellalombardia@gmail.com

L’unità verrà distrutta all’alba.

alexstorti.wordpress.com

Immagine

Continua intensamente in Veneto il dibattito sull’iniziativa referendaria separatista promossa da Indipendenza Veneta.
Il Gazzettino pubblica quest’oggi un articolo inquietante dell’ex procuratore generale di Venezia, Ennio Fortuna. Oltre a definire “inammissibile” il referendum, il giurista si lancia in un’affermazione di cui è bene venga pubblicamente chiamato a rispondere in ogni sede politica: “L’Unità può essere superata solo per via rivoluzionaria, con la violenza o quasi“.  Seguono considerazioni di natura giuridica da far rabbrividire qualsiasi mente laica. E’ chiaro che ci troviamo di fronte alla deificazione dell’art. 5 della Costituzione italiana. Di più, di fronte alla deificazione dell’Italia stessa, o meglio -ed è peggio- dell’unità statuale italiana. Perchè si può benissimo credere nell’esistenza della nazione italiana e si può legittimamente votare la propria vita alla stessa, libero ognuno di fare ciò che crede. A patto, però, di non impedire ad altri che non la pensino allo stesso modo di autodeterminarsi diversamente. Si chiama democrazia, sostanziale naturalmente, non formale, non ingabbiata in procedure che finiscano per ucciderla. Perchè è altrettanto evidente che in un mondo, in una società, in un’epoca che si interrogano e si dedicano attivamente a riconoscere forme di convivenza e di separazione capaci di superare il tradizionale matrimonio, è impossibile pensare che uno stato di 60 milioni di persone possa durare in eterno. Salvo “rivoluzioni, violente o quasi“. Ma stiamo scherzando?
Ripeto: le affermazioni, è il caso di dirlo, gravissime di questo signore non devono essere lasciate cadere, è opportuno che egli venga chiamato a risponderne in ogni sede politica. 2012, non 1922: xe ora!

di ALEX STORTI
Milano

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 settembre 2012 da .

Visite

  • 39,328 visite singole

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 61 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: